Il giardino della api – Rimani così (3.53)

TESTO: RIMANI COSI’

E adesso che mi lasci la metà
di questo paradiso incasinato
avessi un po’ d’orgoglio dentro l’anima
cancellerei tre anni in un minuto
per rompere quel guscio come te
che forse hai già indossato un altra vita
ed invece resto fermo e nudo come se
l’amore fosse l’ultima mia meta
Settembre è questa inutile stazione
un treno che attraversa il cuore e se ne va
Rimani cosi
fra gli alberi stretti
di un mercoledì che odiare vorrei
Ricordami qui
fra i giorni distratti
che dormono in questa città
e non sognano mai
Le storie si consumano lo sai
perché l’affetto spegne il desiderio
Probabilmente è quello che è successo a noi
ed hai fatto bene a chiudere il sipario
ti lascio un altra inutile canzone
per dare un’emozione alla tua libertà
lo sai, mi basta il bene che mi vuoi
perché mi aiuterà.
Rimani cosi
col sole fra i denti
per dire di si
ai giorni che avrai
lontani dal film
dei nostri rimpianti
che abbagliano senza pietà
a ogni sbaglio che fai.
E rimani cosi come se fossi il ritratto
di quello che forse non sarò mai
Avrai la pelle della luna
un altro castello e un altro Re
ma sarai tu la sua padrona
ed avrai anche me.
Amore lo sai
è tutto già scritto
capire non puoi
se non sbagli mai
Rimani cosi
con tutto l’affetto
perché almeno in questo vorrei
non deluderti mai!

l giardino della api - Rimani così
l giardino della api – Rimani così